Museo Civico "Carlo Venturini"
MASSA LOMBARDA

PERCORSI DIDATTICI / LABORATORI:

Che meraviglie, Signor Carlo! > SCHEDA
ARTE - STORIA | LABORATORI -  ANIMAZIONE
INFANZIA

PERCORSI ARCHEOLOGIA > SCHEDA
ARCHEOLOGIA - ARTE - STORIA | LABORATORI - ANIMAZIONE
I vasi raccontano: alla scoperta di storie e leggende del mondo greco
Antiche usanze romane 
PRIMARIA (IV-V) 

PERCORSI SCIENZE NATURALI > SCHEDA
SCIENZE NATURALI | LABORATORI - ANIMAZIONE
I fossili - I minerali - Le conchiglie
PRIMARIA (III-IV-V) 


Oggetti e documenti d'arte e archeologia, reperti naturalistici e libri: una preziosissima raccolta che il dottor Venturini lasciò al Comune di Massa Lombarda oltre cento anni fa.


Viale Zaganelli 2, Massa Lombarda
Tel. 0545 985812
biblioteca@comune.massalombarda.ra.it

Ufficio Cultura, Tel. 0545 985832
cultura@comune.massalombarda.ra.it

www.facebook.com/centroculturaleventurini/

Il Museo è aperto al pubblico tutto l'anno, dal lunedì al sabato, negli orari di apertura della Biblioteca C.Venturini

Il Museo, intitolato al concittadino Carlo Venturini, fu inaugurato nell'aprile del 1990. La realizzazione del Museo Venturini corona con successo un lungo lavoro che ha visto impegnati l'Amministrazione Comunale e l'Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna.

Il Museo permette di dare una collocazione permanente alla preziosissima raccolta che il dottor Venturini lasciò al Comune di Massa Lombarda oltre cento anni fa.

La figura di Carlo Venturini per la storia e la cultura massese riveste un ruolo di tutto rilievo, non solo perché al suo nome si lega l'esistenza della Biblioteca Comunale che trae origine proprio da un nucleo librario appartenuto al Venturini, ma anche perché la sua collezione rappresenta uno spaccato delle vicende, dei criteri e delle motivazioni ideologiche che animarono il collezionismo antiquario ottocentesco.

Una vita intensa e movimentata, quella del Venturini, con frequenti spostamenti fra una città e l'altra per esercitare la professione di medico e per l'attività diplomatica onoraria. L'associazione tra diverse Accademie e Società Scientifiche e Culturali, una fitta rete di contatti con studiosi e diplomatici, le numerose onorificenze assegnategli da vari governanti, concorrono a delineare una figura di filantropo e collezionista originale e, nello stesso tempo, culturalmente consapevole, che instancabilmente raccoglie oggetti e documenti d'arte e archeologia, reperti naturalistici e libri, con l'intento di farne un Museo da "offrire poi, come seguito di provata affezione alla patria [...] carissima Massa Lombarda".


COLLEZIONE PERMANENTE

La collezione presenta caratteristiche di grande
varietà ed eterogeneità; unisce infatti nuclei omogenei di materiali, come quelli archeologici e naturalistici, a oggetti strani e curiosi. Di notevole interesse e pregio anche la collezione di circa 8000 volumi, che oggi costituiscono il Fondo Antico conservato presso i locali della Biblioteca, sui quali converge l'interesse di tanti studiosi a livello nazionale e internazionale.