Casa Monti
ALFONSINE

In questa casa, sita nel podere detto "Ortazzo", nacque nel 1754 il poeta alfonsinese Vincenzo Monti. Il Museo ospita al piano superiore il Museo Montiano , articolato in tre sale, dove sono esposte numerose editio princeps, alcune delle quali di notevole rarità, alcuni autografi, ed altri oggetti e cimeli che aiutano a ricostruire la vita del poeta, Principe del Neoclassicismo.

Via Passetto 3, Alfonsine (RA)
Tel. 0545 38149
casamonti@comune.alfonsine.ra.it
casamonti@atlantide.net


Orari segreteria e apertura al pubblico:
dal martedi al venerdi 9-13,
terzo week-end del mese 9-13 / 14-18.

www.atlantide.net/casamonti

> VISITE GUIDATE / ANIMAZIONE:

Tra parole e natura > SCHEDA
ARTE  |  PERCORSI DIDATTICI - VISITE GUIDATE - ANIMAZIONE
PRIMARIA - SECONDARIA INFERIORE

Visite guidate inerenti alla storia di Vincenzo Monti
Buon compleanno Vincenzo Monti
Letture e laboratori per bambini dedicate alla poesia

> PERCORSI DIDATTICI / ITINERARI:

Caccia alla poesia > SCHEDA
Vincenzo e Costanza > SCHEDA
Corsi di formazione per docenti "In viaggio con i Poeti"

> LABORATORI / GIOCHI:

Museo tra le pagine
A caccia della poesia

In questa casa, sita nel podere detto "Ortazzo", nacque nel 1754 il poeta alfonsinese Vincenzo Monti. Il padre Fedele Maria Monti, agrimensore dei marchesi Calcagnini, aveva costruito personalmente questa abitazione, dove nacquero tutti i suoi undici figli, tra cui appunto Vincenzo.

La casa di Alfonsine, che il poeta ricorderà sempre come la casa dell'Ortazzo, venne dapprima abitata dallo zio del poeta, poi lasciata in eredità al fratello.

Nel 1822 venne la casa venne venduta da Giovanni Monti alla famiglia Bagnara di Alfonsine, nonostante il parere contrario di Costanza Monti, figlia amatissima del poeta, che nel 1830 tentò invano di ricomprarla, ricordando come il padre, nato fra quelle mura, quando capitava nelle vicinanze, ne varcasse la soglie con intensa commozione..

Questo Museo fa parte del sistema museale della provincia di Ravenna ed è stato aperto al pubblico nel maggio 1998 dopo un ultimo rigoroso restauro conservativo. Ospita al piano superiore il Museo Montiano , articolato in tre sale, dove sono esposte numerose editio princeps, alcune delle quali di notevole rarità, alcuni autografi, ed altri oggetti e cimeli che aiutano a ricostruire la vita del poeta, Principe del Neoclassicismo.

Il Museo Casa Monti funge anche da punto di informazione, divulgazione e documentazione della Riserva Naturale Speciale di Alfonsine che, pur non facendo parte del territorio del Parco del Delta del Po, si presenta come un ambiente di particolare pregio, collocato nelle immediate vicinanze di alcuni punti di eccellenza dell'area protetta. E' possibile accedere a una documentazione completa, che costituisce un importante archivio a disposizione di docenti, studenti di vario grado e livello, ricercatori, appassionati di tematiche ambientali. Compito del centro è anche quello di informare l'utenza sulle diverse possibilità di fruizione della Riserva. Il Centro vuole diffondere una nuova sensibilità nei confronti dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile.


COLLEZIONE PERMANENTE

Il museo montiano, che si divide in tre sale. La prima di queste è la sala del busto che deve il suo nome alla scultura marmorea che ritrae lo scrittore, opera di Cincinnato Baruzzi, allievo del Canova.

Il museo montiano, che si divide in tre sale. La prima di queste è la sala del busto che deve il suo nome alla scultura marmorea che ritrae lo scrittore, opera di Cincinnato Baruzzi, allievo del Canova.

È presente anche un secondo busto, quello di Costanza all'età di 12 anni. La seconda è invece la sala della culla, per la culla e il lettino originale in cui probabilmente dormì lo scrittore. La stanza è abbellita anche da altri mobili di età napoleonica. L'ultima sala è quella dei documenti, in cui sono conservate alcune edizioni originali delle opere del Monti, alcune delle quali di notevole rarità, data la loro tiratura limitata. Tra le opere di maggior interesse sono da annoverare l'Aristodemo, la traduzione dell'Iliade, la "Bassvilliana" ed una prima edizione collettiva delle "Tragedie dell'Abate Vincenzo Monti". È poi, esposta una tazza di magnifica fattura, perfettamente conservata appartenuta al poeta. Bisogna rivolgere la propria attenzione, anche, alle pareti delle varie stanze a cui sono affisse foto e manifesti raffiguranti le varie manifestazioni susseguitesi all'interno della casa. Sono per di più presenti alcuni scambi epistolari tra Monti, Manzoni e Leopardi e alcune lettere di Costanza Monti.

appartenuta al poeta. Bisogna rivolgere la propria attenzione, anche, alle pareti delle varie stanze a cui sono affisse foto e manifesti raffiguranti le varie manifestazioni susseguitesi all'interno della casa. Sono per di più presenti alcuni scambi epistolari tra Monti, Manzoni e Leopardi e alcune lettere di Costanza Monti.


INIZIATIVE / EVENTI RICORRENTI:

Concorso di Poesia per le scuole di ogni ordine e grado : La Bellezza dell'Universo